Avviso pubblico RE-WORK

L’avviso RE-WORK, finanziato dal P.O.R. Programma Operativo Regionale F.S.E. (Fondo Sociale Europeo) Umbria 2014-2020, prevede interventi di politica attiva del lavoro destinati a disoccupati iscritti ai CPI e NEET, ai lavoratori in CIGS a forte rischio di disoccupazione e ai percettori di ammortizzatori sociali causale Covid 19. 

L’Avviso, in complementarietà con le politiche nazionali, si configura come strumento di inserimento e reinserimento lavorativo post-emergenza COVID-19, attraverso l’analisi e valorizzazione delle competenze possedute e la riqualificazione verso i profili ricercati dal mercato del lavoro regionale, con attività svolte dalla rete pubblico-privata dei servizi per il lavoro attraverso Associazioni Temporanee d’Impresa (di seguito ATI), costituite tra agenzie per il lavoro e agenzie formative, e i Centri per l’Impiego di ARPAL Umbria. A completamento di tali attività è prevista la concessione di incentivi a favore delle imprese interessate all’assunzione dei destinatari finali.

I destinatari finali dell’Avviso RE-WORK sono:

a)    DISOCCUPATI ai sensi del Dlgs 150/2015, non beneficiari dell’Assegno di Ricollocazione o di altre misure di politica attiva finanziate a livello nazionale RESIDENTI nella regione Umbria e iscritti ai Centri per l’Impiego umbri  con patto di servizio in corso di validità stipulato con un CPI umbro che siano in possesso di  uno dei seguenti requisiti:
–    giovani tra i 18 e i 29 anni non impegnati in percorsi d’istruzione o formazione (NEET)
–    percettori di NASPI
–    percettori di mobilità in deroga per area di crisi complessa 

–    ex lavoratori autonomi che abbiano cessato la propria attività a seguito della pandemia da COVID-19 (data di cessazione della Partita Iva a partire dal 23 febbraio 2020)
–    disoccupati/inoccupati iscritti alla Legge 68/99
“Norme per il diritto al lavoro dei disabili” ai sensi dell’art. 8 

Chi non appartiene a una delle categorie sopra indicate (NEET, Percettori NASPI / mobilità in deroga, ex lavoratori autonomi, iscritti Legge 68), può partecipare solo se è residente in Umbria, iscritto ai CPI Umbro e ha stipulato un patto da almeno 12 mesi  (Categoria:  altri disoccupati/inoccupati con patto di servizio in corso di validità stipulato con un CPI umbro da almeno 12 mesi)

I NON RESIDENTI nella regione Umbria, disoccupati, possono aderire all’avviso RE-WORK solo ed esclusivamente se sono iscritti a un CPI Umbri e hanno un patto di servizio in corso di validità stipulato con un CPI Umbro da almeno 12 mesi, anche se non appartenenti a una delle categorie sopra indicate (NEET, Percettori NASPI / mobilità in deroga, ex lavoratori autonomi, iscritti Legge 68).

b) lavoratori in CIG di imprese con unità produttive localizzate in Umbria, a forte rischio di disoccupazione, che intendono cambiare lavoro, non beneficiari dell’Assegno di Ricollocazione o di altre misure di politica attiva finanziate a livello nazionale, che siano:

  • (dipendenti di aziende coinvolte in tavoli di crisi nazionali o regionali) per le quali è stato attivato un tavolo di crisi a livello nazionale o regionale, di cui alla DGR n. 1013/2015 e smi, che beneficiano della CIGS (ex art.21 del D.lgs 148/2015) per crisi o per azioni di riorganizzazione per periodi pari o superiori a 6 mesi
  • (dipendenti di aziende che beneficiano di un prolungamento della cassa integrazione straordinaria) che beneficiano di ulteriori periodi/della proroga del periodo di CIGS ai sensi dell’articolo 22-bis del D.lgs 148/2015 o ai sensi dell’articolo 44 comma 11 bis del D.lgs 148/2015 o ai sensi dell’articolo 9 quater della L 108/2018 e smi 
  • (dipendenti di aziende cessate che beneficiano di un prolungamento della cassa integrazione straordinaria) che beneficiano della CIGS di cui all’art. 44 del DL 109/2018, così come convertito in legge n. 130/2018
  • (dipendenti di aziende che beneficiano di ammortizzatori COVID19 con sospensione superiore al 50% dell’orario annuo) che hanno fatto ricorso alla CIG con causale Covid-19 di cui agli artt. 19-22quinquies del DL 18/2020, il cui periodo di sospensione previsto superi il 50 per cento dell’orario di lavoro, calcolato in un periodo di dodici mesi 

I requisiti richiesti devono sussistere alla data di adesione all’Avviso effettuata tramite il portale “Lavoro per Te Umbria” (o altra modalità prevista dall’avviso nel caso di accordi sindacali), al momento dell’assegnazione del BUL e della presa in carico da parte del soggetto beneficiario per l’erogazione delle misure di politica attiva.

Potranno aderire all’Avviso RE-WORK anche coloro che risultano presi in carico tramite l’”Avviso Umbriattiva Reimpiego”, a partire della scadenza della validità del Buono Reimpiego assegnato e, in ogni caso, dal 31.12.2021

Caratteristiche del Buono Umbro per il Lavoro – Come utilizzarlo

Il destinatario finale (disoccupato/cassaintegrato), contestualmente dell’assegnazione del BUL, deve indicare al Centro per l’Impiego il Soggetto beneficiario presso cui intende spendere il Buono, scegliendo tra :
–    le ATI / ATS (Associazioni temporanee di impresa  o di Scopo costituite dal Organismi di formazione e Agenzie per il Lavoro)
–    il Centro per l’Impiego.

Il soggetto scelto è quello da cui il destinatario finale potrà beneficiare delle misure di politica attiva: orientamento specialistico/ accompagnamento al lavoro / formazione individualizzata / tirocinio extracurriculare finanziato.
Per avviare il percorso di inserimento e reinserimento nel mercato del lavoro il destinatario deve fissare l’appuntamento con l’ATI/ ATS o il CPI entro 30 giorni dall’assegnazione del Buono.

Obblighi per il destinatario

Il destinatario si impegna a partecipare al percorso concordato, rispettandone le tempistiche e modalità di svolgimento e ad accettare l’occasione di lavoro congrua e coerente, pena la decadenza del BUL e le sanzioni previste per i percettori di NASPI o di indennità di integrazione straordinaria

AVVISO PUBBLICO RE-WORK

Buono Umbro per il Lavoro e accesso alla Rete dei servizi per l’inserimento lavorativo in Umbria

Finanziato dal P.O.R. Umbria F.S.E 2014-2020 OB. “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” 

Asse I Occupazione – Priorità di investimento 8.1